IA e Blockchain, come possono integrarsi fra loro

IA e Blockchain sono due delle tendenze tecnologiche più in voga al momento, che se usate in parallelo possono potenziare ogni settore in cui sono implementate

Al giorno d’oggi conoscere e comprendere le tecnologie che vengono adottate per supportare la rivoluzione tecnologica basata sulla Digital Transformation è una necessità fondamentale.

In questo contesto, intelligenza artificiale (IA) e Blockchain ricoprono un ruolo importantissimo, dimostrandosi due mercati in piena crescita, con sempre più organizzazioni che ne sfruttano le capacità per fornire un valore reale e tangibile ai dati, creando nuove opportunità di business in una vasta gamma di applicazioni e settori.

Per capire come queste due tecnologie possono integrarsi tra loro in maniera efficace, dobbiamo prima rivederne i concetti chiave per coglierne tutte potenzialità e opportunità.

La Blockchain, che letteralmente significa catena di blocchi, è un grande registro digitale in cui i dati sono raggruppati in blocchi concatenati in ordine cronologico e non sono modificabili, poiché la loro sicurezza è garantita da crittografia.

Poiché ogni blocco nella Blockchain contiene una diversa informazione crittografata o codificata, essa garantisce la verificabilità dei dati. Nessun singolo attore può infatti modificare le informazioni in un blocco senza invalidare l’intera catena di dati.

Ad ampliare il tema della Blockchain ci sono poi i contratti intelligenti, sostanzialmente pezzi di codice decentralizzati che possono essere attivati ​​quando sono state soddisfatte specifiche azioni e che permettono a due attori di eseguire una transazione sicura e affidabile senza l’uso di un intermediario.

L’intelligenza artificiale, invece, implica l’uso dei computer per fare cose che richiedono intelligenza umana come analizzare, classificare e fare previsioni dai dati.

A differenza del software tradizionale, i modelli di intelligenza artificiale possono anche migliorare nel tempo in quanto vengono alimentati da nuovi dati. Set di dati più grandi aiutano a creare modelli di apprendimento automatico migliori.

Altrettanto importante nell’IA è la qualità dei dati: i set di dati devono essere aggiornati con dati recenti e pertinenti affinché i modelli possano rimanere efficaci.

In che modo può quindi la Blockchain cooperare con l’IA?

I dati sono fondamentali per l’efficacia dell’IA e la Blockchain consente la condivisione collaborativa e sicura dei dati, garantendone l’affidabilità.

Grandi organizzazioni mondiali come Microsoft stanno lavorando su modi per migliorare collaborativamente i modelli di apprendimento automatico ospitati su Blockchain pubblici per rendere l’IA decentralizzata e collaborativa.

In un futuro, le persone potranno eseguire modelli avanzati di machine learning avanzati su dispositivi e app di tutti i giorni (ad es. Laptop, browser, dispositivi mobili) e contribuire collettivamente ai dati e migliorare i modelli.

Un esempio pratico potrebbe essere l’uso di modelli di apprendimento automatico per consigli sui prodotti nella vendita al dettaglio online.

I negozi online, tramite Blockchain, potranno condividere informazioni di personalizzazione affidabili sulle scelte di acquisto degli utenti innescando competizione tra i siti di e-commerce che vorranno condividere tra loro informazioni di personalizzazione.

Il vantaggio per il cliente sarà che, in cambio della condivisione delle informazioni, potrà ottenere di tutto: dai prezzi migliori alle esperienze di acquisto personalizzate.

Ciò potrebbe anche impedire la violazione dei dati se tutte le informazioni e i sistemi di pagamento saranno archiviati e condivisi attraverso una Blockchain anziché un sistema di dati centralizzato.

Infine, i sistemi di intelligenza artificiale potrebbero essere utilizzati per rendere la Blockchain più sicura, più affidabile e più efficiente tracciando modelli e anomalie nei tipi di dati archiviati e azioni eseguite su un determinato server, avvisando gli utenti in caso di anomalie.

La combinazione tra IA e Blockchain si dimostra quindi molto potente, migliorando ogni settore in cui sono implementate. Non appena tali tecnologie collaboreranno tra loro quotidianamente, sarà sempre più facile sviluppare nuove funzionalità integrate a beneficio dei processi e dati.

Per sapere come implementare queste due tecnologie per potenziare i risultati della tuo business richiedi una consulenza gratuita scrivendoci a innovation@millerconsulenze.it.

Related posts