bg

News

RLS in azienda: qual è il suo ruolo nella formazione dei lavoratori?

img News Prevenzione Rls Formazione Sicurezzasullavoro

Il Centro per la Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita ha recentemente tenuto un seminario avente come tematica la figura del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Si è trattato questo argomento poiché la formazione nel luogo di lavoro è da sempre un aspetto di particolare importanza per le aziende e “si è sviluppato un mercato importante che, in assenza di controlli, ha anche condotto a casi di falsificazione di attestazioni di formazione”.

L’importanza di effettuare i controlli sulla formazione
Secondo Susanna Cantoni, Presidente Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione, la formazione è “una delle misure di prevenzione”: infatti, la mancata o inadeguata formazione causa spesso degli infortuni.
A tal proposito è necessario quindi controllare sia l’avvenuta formazione dei soggetti presenti in azienda sia la correttezza dell’erogazione dei corsi oltre che l’efficacia della formazione stessa.

Per quanto riguarda il valutare l’efficacia della formazione, ci si focalizza su queste aree tematiche:

  • Apprendimento (principi, fatti, tecniche);
  • Comportamento (cambiamenti nella condotta lavorativa);
  • Risultati (miglioramento della qualità e sicurezza);
  • Gradimento (se i soggetti si considerano soddisfatti di aver partecipato al programma).

Al fine di verificare la veridicità della formazione è importante verificare sempre che siano presenti i seguenti documenti:

  • Programma del corso
  • Attestati del corso
  • Documentazione comprovante l’abilitazione del docente
  • Eventuale comunicazione OPP
  • Registri presenza con le firme dei partecipanti e del formatore

Che ruolo ha l’RLS all’interno dell’ambiente di lavoro?
Secondo il D.Lgs. 81/2008, Articolo 2 lettera i), si definisce RLS
la persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per quanto concerne gli aspetti della salute e della sicurezza durante il lavoro.
Durante il seminario del Centro della Cultura della Prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita, si è posta l’attenzione sul ruolo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza nel contesto formativo, in quanto tale figura aziendale conosce tutto il ciclo produttivo dell’azienda. Conosce quindi “la realtà lavorativa che rappresenta”.
Nella progettazione di un piano formativo è importante il ruolo del RLS poiché coinvolge i lavoratori informandoli sul loro diritto di formazione sui temi di salute e sicurezza; non solo, egli viene consultato in merito all’organizzazione della formazione, come dichiarato nell’articolo 37 (Articolo 50, D.Lgs. 81/2008).
In questo caso quindi l’RLS rappresenta la figura che meglio si addice per tutelare oltre che effettuare gli adeguati controlli sulla formazione, al fine di evitare possibili falsificazioni.

Per maggior informazioni, scrivi a Carlotta Tronconi, consulente per la sicurezza sul lavoro presso Miller & Partners: carlotta.tronconi@millergroup.it

 


Tags: News Prevenzione Rls Formazione Sicurezzasullavoro