bg

News

Adempimenti informativi più leggeri per START UP e PMI

img News Decretosemplificazioni19 Startup Pmi Innovation Adempimentiinformativi

Grazie all’approvazione del Consiglio dei Ministri del decreto semplificazioni 2019, Start up e PMI innovative potranno sostenere obblighi burocratici più snelli. Gli interventi effettuati riguardano soprattutto l’obbligo dell’aggiornamento delle informazioni a cadenza semestrale e l’invio della dichiarazione annuale di mantenimento dei requisiti. Inoltre, dal 1° gennaio 2019, verrà creata la piattaforma startup.registroimprese.it per tali adempimenti informativi relativi al mantenimento dei requisiti.

L’aggiornamento semestrale e la dichiarazione annuale
Nel decreto semplificazioni 2019, verrà abrogato il comma 14 dell’art. 25 del D.L. n. 179/2012 ai sensi del quale le start up innovative e gli incubatori dovevano aggiornare le proprie informazioni riguardanti la prima iscrizione al Registro delle imprese ogni 6 mesi, anche se non fossero presenti cambiamenti da segnalare.
L’altra modifica introdotta riguarda la dichiarazione annuale di mantenimento dei requisiti, trattata nel comma 15 dell’art. 25 del D.L. n. 179/2012 e nel comma 6 dell’art. 4 del D.L. n. 3/2015. Bisognerà, infatti, attestare il mantenimento dei requisiti che determinano l’appartenenza alla categoria di start up e PMIinnovativa entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio, ed entro 6 mesi dalla chiusura di ogni esercizio. Qualora non venga depositata la dichiarazione, la start up o PMI innovativa inadempiente verrà cancellata dalla speciale sezione del Registro delle Imprese. È possibile, tuttavia, consegnare la documentazione in ritardo: in questo caso, il “ravvedimento operoso” comporta l’applicazione di una sanzione pecuniaria per tardato adempimento di un obbligo di legge. Inoltre, il decreto semplificazioni 2019 prevede che, dal 1° gennaio in poi, l’attestazione di mantenimento dei requisiti venga consegnata attraverso l’apposita piattaforma online startup.registroimprese.it, anziché tramite l’autocertificazione del rappresentante legale presso il Registro delle Imprese. Questa piattaforma consentirà anche di inserire le informazioni della domanda di iscrizione nella sezione speciale del Registro delle Imprese, che devono essere aggiornate o confermate almeno una volta all’anno.

I termini per la consegna della comunicazione annuale
Considerando che la comunicazione annuale di mantenimento dei requisiti deve essere fatta entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio e 6 mesi dalla chiusura dell’esercizio, la modifica a livello normativo prevede che l’adempimento venga effettuato entro 7 mesi nel caso in cui l’approvazione del bilancio avvenga nel termine prolungato di 180 giorni. Riguardo a questo argomento, il Ministero della Sviluppo Economico ha confermato che è inammissibile il deposito della dichiarazione di mantenimento senza che il bilancio sia approvato dall’assemblea.

Per maggiori informazioni chiedi a Paul Renda, founder di Miller & Partners: paul.renda@millergroup.it


Tags: News Decretosemplificazioni19 Startup Pmi Innovation Adempimentiinformativi