bg

News

DIGITAL TRANSFORMATION E PMI: dal 2019 voucher a sostegno degli investimenti

img News Voucher Innovation Manager Pmi Miller Digitaltransformation Leggedibilancio2019

La legge di Bilancio 2019 ha introdotto una nuova agevolazione per le PMI e le reti di imprese desiderose di investire in innovazione e tecnologie digitali. La norma prevede dei contributi a fondo perduto, sotto forma di voucher, a favore dei servizi offerti da professionisti accreditati e qualificati, i cosiddetti Innovation Manager, che assisteranno l’impresa nel processo di trasformazione tecnologica e di riorganizzazione in chiave moderna degli assetti gestionali e organizzativi, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali. La misura avrà validità nel 2019 e 2020 e potrà contare su uno stanziamento di 25 ML di € per ogni anno.

Chi potrà beneficiare delle agevolazioni?
Nell’articolo 19, commi 21 a 23, la misura viene espressamente riservata alle PMI, che abbiano un numero di dipendenti inferiore a 250 e con un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro, oppure con un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro.
Inoltre, potranno usufruire dei contributi anche le reti di impresa, purché il programma comune di rete comprenda lo sviluppo di processi innovativi in ambito di trasformazione tecnologica e digitale, attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano Impresa 4.0, e l’organizzazione, pianificazione e gestione delle attività. Per essere ammesse, il programma delle reti di imprese deve essere asseverato da organismi pubblici accreditati, individuati in precedenza con apposito decreto ministeriale.

Quali sono i costi agevolabili?
I voucher consegnati alle PMI e alle reti di imprese selezionate copriranno fino al 50% dei costi sostenuti per l’acquisizione di consulenze specialistiche negli ambiti:

  • di trasformazione tecnologica e digitale, attraverso le tecnologie abilitanti del Piano Nazionale Impresa 4.0;
  • di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Il contributo concesso arriverà fino ad un importo massimo di 40.000€ annui, elevato a 80.000€ per le reti di impresa, attribuito in regime “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013.
I voucher, tuttavia, verranno rilasciati solamente nel caso in cui i servizi di consulenza siano forniti da società o innovation manager con adeguati requisiti di qualificazione e iscritti nell’elenco istituito dal Ministero dello Sviluppo Economico.
Per la concreta operatività dell’agevolazione sarà necessario attendere le relative disposizioni di attuazione, emanate da un decreto del Ministro dello sviluppo economico, che dovrà necessariamente essere adottato entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge, ovvero il 1° gennaio 2019, e che stabilirà i requisiti oggettivi, i criteri e le modalità per la concessione dei contributi, oltre all’elenco degli Innovation Manager considerati.
Per maggiori informazioni chiedi a Paul Renda, founder di Miller Group: paul.renda@millergroup.it


Tags: News Voucher Innovation Manager Pmi Miller Digitaltransformation Leggedibilancio2019